SOFFRE IL VIAGGIO

Anche gli animali soffrono il mal di viaggio
Alcune persone non stanno bene ogni volta che utilizzano moderni mezzi di trasporto, quali l’automobile, l’autobus, la nave e il loro organismo sembra tollerare soltanto il viaggio in treno, in bicicletta o a piedi. Questo può valere anche per i cani.
Come si riconosce il mal di viaggio negli animali?
Durante il viaggio il cane è apatico, stanco e sbadiglia spesso oppure si agita molto, ha una forte salivazione e vomita? Questi sono i sintomi classici del mal d'auto. I fattori scatenanti possono essere il movimento dell’auto oppure la paura per il rumore inconsueto del veicolo. Tuttavia anche un animale abituato al viaggio tenderà a vomitare, se poco prima ha mangiato. Tenerlo a digiuno in previsione di un viaggio in auto è consigliabile sia per l’animale che per il suo padrone.
Si può abituare un animale a viaggiare in auto?
Di consueto, si abituano al meglio all’auto i cuccioli o anche i cani più anziani facendoli familiarizzare con il mezzo e con il loro trasportino. Nel corso del primo breve viaggio di prova saranno di grande conforto carezze e parole rassicuranti da parte del padrone, e anche una morbida copertina in cui avvolgersi. Dopo il viaggio di prova l’animale deve ricevere una ricompensa. Per i cani questa può consistere in una passeggiata o in un’ora di gioco. I viaggi successivi dovranno essere gradualmente un po’ più lunghi. Se ti sarai preso abbastanza tempo per abituare gradualmente e senza stress il tuo animale all’auto, presto avrai accanto a te un compagno di viaggio entusiasta.
Che cosa fare se l’animale continua a non stare bene?
All’inizio dell’addestramento al viaggio è consigliabile somministrare agli animali molto sensibili un leggero prodotto calmante per cani. Il tuo veterinario te ne prescriverà uno idoneo: esistono anche prodotti omeopatici o vegetali. A seconda del tipo omeopatico corrispondente al tuo animale e del comportamento possono essere presi in considerazione i seguenti rimedi: Apomorphinum muriaticum, Borax, Cocculus, Hyoscyamus, Nux vomica, Passiflora incarnata, Petroleum, Tabacum. Tra le piante è particolarmente consigliato lo zenzero, che è disponibile in capsule, in farmacia. Tali sostanze presentano il vantaggio di non avere quale effetto collaterale lo stordimento o la sonnolenza. Non appena l’animale si sarà abituato ai viaggi in auto, potrai fare a meno di questi prodotti.
A cosa occorre fare attenzione durante un viaggio in auto?
Se si affronta un viaggio piuttosto lungo con il cane, sarebbe bene interromperlo con frequenti pause per consentire al cane di bere e di passeggiare. Assicuragli anche una buona aerazione e evita il calore eccessivo. Di queste precauzioni beneficerai anche tu stesso!

VIAGGIARE 1° CLASSE SI PUO’ !!!

CHIAMA H 24