BANCOMAT

Carta Bancomat e Pagobancomat
Sono le carte di pagamento (di debito o prepagate) più diffuse in Italia, sono emesse dagli istituti di credito e da altri soggetti specializzati che sono aderenti ai relativi circuiti e costituiscono entrambe le denominazioni commerciali che identificano: un circuito di servizi per il prelievo di contante dagli Sportelli automatici ATM che reperiamo fuori o all’interno delle banche e un circuito di servizi di pagamento per l’acquisto di beni e servizi presso i Terminali POS. Sia la Carta Bancomat che Pagobancomat sono marchi commerciali registrati e di proprietà del
Pago bancomat è il marchio che contraddistingue il servizio di pagamento erogato tramite il circuito Pago BANCOMAT per l’acquisto di beni e servizi, a chi ne è titolare della carta a marchio Pago BANCOMAT è consentito effettuare operazioni di pagamento presso tutti gli esercizi commerciali convenzionati che espongono il marchio e sui terminali ATM qualora sia prevista anche la funzione di pagamento sul circuito Pago BANCOMAT® (ricariche telefoniche, pagamenti di bollettini
Le carte sono il principale strumento e mezzo di pagamento in uso e possono essere emesse da chi è soggetto specializzato come le Banche, gli Istituti di pagamento, gli Intermediari finanziari e gli IMEL (Istituti di Moneta Elettronica) che aderiscono al Consorzio. Le carte sono fisicamente tessere di plastica dotate di una banda magnetica e di un Chip che consentono di pagare
presso gli esercizi commerciali dotati di POS (Point Of Sale) e presso ATM più evoluti. Con la carta Bancomat e con il Pago Bancomat si può accedere ad altri servizi accessori messi da disposizione del soggetto emittente quali il versamento di assegni, la richiesta di fare bonifici bancari, richiedere il saldo, movimenti, estratto conto ed eseguire ricariche.
Per quanto concerne la modalità di funzionamento delle carte sebbene siano dotate di una banda magnetica l’utilizzo della modalità di inserimento e di contatto delle carte nei terminali ATM o POS sarà sempre meno diffusa per lasciare il posto alla modalità contactless ovvero “senza contatto fisico“, senza eseguire alcun inserimento fisico nel terminale ma semplicemente avvicinandole; questa modalità si basa su un sistema tecnologico a radiofrequenza. Relativamente alle tipologie delle carte di pagamento
Per verificare quali circuiti operano su una specifica Carta, è sufficiente per ciascun soggetto titolare visionare e controllare i marchi che sono apposti sul fronte e sul retro della carta stessa per comprendere quali possono essere utilizzati. Al momento del pagamento o del prelievo inoltre, ciascun soggetto titolare ha la possibilità di selezionare il circuito con cui vuole operare e di cui vuole avvalersi: in caso di prelievo o di pagamento tramite ATM è sufficiente selezionare il circuito dal display del terminale stesso mentre, in caso di pagamento tramite POS è sufficiente comunicarlo all’esercente prima della transazione oppure selezionarlo direttamente dal display .

VIAGGIARE 1° CLASSE SI PUO’ !!!

CHIAMA H 24