DURANTE IL VIAGGIO – PetTaxi

DURANTE IL VIAGGIO

Tragitto Ritiro e Consegna

L'amico a 4 zampe verrà ritirato come d'accordi, dal momento che inizia il viaggio lo si può seguire tramite app sino all'arrivo a destinazione.
Durante il viaggio l'amico a 4 zampe potrà bere acqua a volontà.
Faremo sosta ogni 2 autogril a prescindere della distante, durante la quale faremo delle foto che invieremo trami whtsApp.

Passeggiata in Autogril

Solo se l'amico a 4 zampe un soggetto tranquillo e come da info dell'affidante lo faremo scendere per una breve passeggiata se sporca verrà pulito etc.
Durante il tragitto il nostro sistema ci avvisa che saremo vicini alla destinazione e nello stesso verrà inviato un whatsApp dove si legge che saremo alla destinazione concordata tra circa un'ora

DURANTE IL TRAGITTO

1-) Non inviare messaggi whatsapp vocali, in quanto bloccati dal nostro sistema di navigazione satellitare a norma di legge.
2-) Non inviare messaggi whatsapp scritti, non possiamo rispondere con una mano e per tanto se lo facessimo sarebbe una grande distrazione alla guida.
3-) Non inviare messaggi SMS non vengono accettati dal nostro sistema di navigazione satellitare a norma di legge.
4-) Chiamate: Solo in caso di assoluta urgenza in quanto oltre a comportare la distrazione alla guida anche se con viva voce, ci comporta anche ritardo dovendo poi ascoltare circa 15 utenti avendo a bordo 15 amici a 4 zampe.
5- ) Scaricando la nostra App Store Ios o Android si può seguire PETTAXI dal momento in cui il vostro amico a 4 zampe prenderà posto dalla consegna al ritiro, si potrà verificare la distanza restante per la consegna.
6-) Durante il viaggio verranno inviate delle foto con scritto: "mi trovo qui" durante le soste per le necessità dell'amico a 4 zampe durante il tragitto.
7-) Sul nostro portale www.pettaxi.it troverete la pagina "durante il viaggio" dove vi sono dettagli e info....

CODICE DELLA STRADA

CHI SCRIVE SU WHATSAPP ALLA GUIDA RISCHIA IL CARCERE La legge sull’omicidio stradale ha previsto sanzioni più dure in caso di incidente stradale, mortale ma non solo, imputabile a distrazione alla guida, aggiornando anche le fattispecie in base alla nuove (cattivi) abitudini degli automobilisti. Se prima una delle cause più frequenti di incidenti di questo tipo era limitata all’uso del cellulare alla guida senza auricolare, oggi, con l’avvento di Whatsapp purtroppo non è raro vedere persone che chattano al volante, sottovalutando i rischi di questa condotta.
La legge sull’omicidio stradale invoca il carcere per l’uso di Whatsapp alla guida se si colpisce un pedone anche se l’incidente stradale causato non è mortale. Più nello specifico la pena prevista è:
reclusione da 3 mesi a un anno quando si provoca una lesione grave; reclusione da uno a tre anni quando si provoca una lesione gravissima. Soprattutto se la vittima è un bambino o un anziano, e quindi ha una struttura fisica fragile, causare lesioni gravi è molto facile, anche se si procede a velocità ridotta. E’ bene ricordare quindi che può bastare una chat su Whatsapp mentre si guida per rischiare il carcere. Vi sembra un atteggiamento stupido e pericoloso?